Veterinari


Il cane sbadiglia: è annoiato o molto stanco?

Ci avete mai fatto caso? I nostri animali domestici assumono molto spesso dei comportamenti simili ai nostri. Qualche volta lo fanno per emulazione, altre volte, invece, i comportamenti che noi consideriamo strani in realtà sono normalissimi per loro, esattamente come lo sono per noi. Un esempio che oggi vogliamo portare alla vostra attenzione riguarda in particolare lo sbadiglio. Chi non ha mai visto il suo cane intento in uno sbadiglio da record? Probabilmente tutti. E se ad alcuni appare come un comportamento del tutto normale, qualcun altro potrebbe chiedersi perché il cane sbadiglia.

Lo fa per sonno, per noia, per fame, esattamente come accade per gli esseri umani? In realtà, alcuni studi hanno confermato che i motivi per cui un cane sbadiglia sono del tutto legati al suo concetto di relax: un cane che sbadiglia ripetutamente sta attivando un momento di comfort, spesso legato al periodo del riposo, di ritorno dalla canonica passeggiata quotidiana o dopo la pappa. Altri motivi che spingono un cane a sbadigliare ripetutamente possono essere l’ansia e la tensione: un cane ansioso potrebbe infatti mettere in atto alcuni comportamenti specifici, come sbadigliare, leccarsi le labbra o ansimare. In tal caso, il comportamento viene messo in atto per tranquillizzarsi e per cercare di ridurre la tensione: un po’ come fanno i gatti che sfruttano le fusa non solo per comunicare la loro felicità al padrone, ma anche per tranquillizzarsi. Lo sbadiglio ripetuto può essere anche dovuto ad un temporaneo stato di salute del cane: ad esempio la nausea, che spinge l’animale a sbadigliare ripetutamente e a produrre una eccessiva salivazione.

Se questo problema si verifica spesso, è bene chiedere un consulto al proprio veterinario di fiducia, che sulla base di diversi fattori, saprà determinare con certezza i motivi che stanno alla base di questo comportamento.