Veterinari


Come comunicare con un gatto

I gatti sono animali solo apparentemente disinteressati alle forme di educazione e di comunicazione con l’essere umano. Infatti, si dice che questi splendidi animali spesso giudicati opportunisti e poco avvezzi al rapporto con l’uomo, siano invece molto affettuosi e siano in grado di mostrare al loro padrone un attaccamento che non ha eguali.

Comunicare con un gatto non è difficile: basti pensare al miagolio, un verso che i gatti hanno sviluppato proprio per rapportarsi all’uomo, visto che essi, per comunicare tra di loro, non utilizzano questo verso ma fanno uso soprattutto dei linguaggi del corpo. I gatti sono in grado di comunicare perfettamente con noi, ma spesso siamo noi esseri umani a sottovalutare le loro capacità ed il loro affetto nei nostri confronti, comportandoci di conseguenza: pensiamo che i felini siano poco interessati al nostro affetto, e quindi diventiamo avari di carezze; pensiamo che i gatti non riconoscano il loro nome, ed evitiamo di chiamarli per nome; pensiamo che siano animali opportunisti, e dedichiamo loro poche cure ed attenzioni.

In realtà, per stimolare una corretta comunicazione con un gatto, è sufficiente prestare più attenzione al suo carattere e comportarsi di conseguenza: chiamare per nome il nostro micio, rispondere ai suoi miagolii, imparare a riconoscere la differenza dei suoi toni di voce, invogliarlo a giocare con noi stimolando la relazione con lui, sono solo alcune delle modalità di comunicazione che possiamo instaurare con il nostro amato micio. E stiamo certi che ricambierà il nostro affetto e le nostre attenzioni, molto più di quanto non possiamo immaginare!