Veterinari


I gatti sono davvero freddi e opportunisti?

Il luogo comune più diffuso sui gatti è che siano animali eccessivamente interessati al proprio tornaconto: i felini vengono spesso dipinti come animali bellissimi ma opportunisti ed indipendenti, spesso poco avvezzi alle coccole, all’affetto sincero e spassionato ed al rispetto dell’essere umano.

Questa descrizione sui gatti non è rappresentativa della verità: chi possiede un micio o convive con un gatto, sa benissimo che per ottenere la sua fiducia ed il suo rispetto occorrono molto tempo e soprattutto tanta pazienza, ma non è affatto vero che il gatto non sia in grado di ripagare il proprio amico umano con lo stesso affetto ed amore incondizionato che caratterizza l’essere umano. I gatti non sono freddi ed opportunisti, anche se a prima vista possono sembrarlo. Inoltre, è doveroso aggiungere che molti atteggiamenti di un gatto (sia in positivo che in negativo) dipendono dall’educazione e dall’imprinting della mamma, oltre che dal contesto in cui hanno vissuto la loro infanzia, che spesso è indicativo anche di molti problemi comportamentali nel gatto adulto. Insomma, affermare per partito preso che i gatti sono animali opportunisti ed interessati solo al proprio tornaconto significa condannare a priori una specie animale che invece è in grado di dare tanto amore ed affetto: i gatti sono animali molto intelligenti, che più di molti altri hanno saputo sviluppare le loro capacità comunicative per esprimere all’essere umano le proprie sensazioni ed i propri stati d’animo.

Basti pensare che il miagolio, che i gatti usano per comunicare con noi, non è contemplato come mezzo di comunicazione tra loro: questo significa che per meglio vivere con l’essere umano, i gatti sono in grado di trasformare anche il loro modo di comportarsi e di vivere.