Veterinari


Sos animali: cosa fare se troviamo un cucciolo

Il fenomeno dell’abbandono riguarda un numero molto elevato: si calcola che ogni anno vengono abbandonati circa 50 mila gatti e 100 mila cani, con picchi particolarmente elevati nei periodi estivi. Se troviamo un animale abbandonato, è meglio allertare un ente che se ne occupi come l’Enpa, oppure una associazione di volontariato per gli animali; ma cosa fare se troviamo un cucciolo di cane o di gatto in difficoltà?

La questione potrebbe essere più rilevante e richiedere un maggiore approfondimento: nel caso in cui ci dovessimo imbattere in un cucciolo di cane o di gatto, dobbiamo prima di tutto essere consapevoli del fatto che i cuccioli sono molto più delicati degli animali adulti.

Ciò significa che l’animale potrebbe richiedere cure immediate, potrebbe essere disidratato, essere attaccato dai vermi o dai parassiti, o comunque essere affetto da una qualunque altra malattia che non presenta particolari sintomi. Nel caso in cui decidessimo di tenere con noi il cucciolo, è bene portarlo immediatamente dal veterinario che lo visiterà e fornirà le prime cure a seconda del suo stato di salute: molto importante, soprattutto, è non farlo entrare in contatto con altri animali di casa se non siamo certi del suo stato di salute. Il cucciolo potrebbe infatti contagiare gli altri animali ed essere portatore di parassiti o di altre patologie.