Veterinari


Cani e gatti: perché girano su se stessi prima di accucciarsi

Un atteggiamento molto comune tra i nostri animali domestici – cani e gatti in particolare – è quello di ruotare lentamente su se stessi (spesso anche più volte, provocando nell’essere umano una risata di fronte alla scena) prima di accucciarsi o di mettersi a dormire.

Lo fanno in particolare i cani, girando su se stessi mentre cercano una posizione comoda nella loro cuccia, ma questo atteggiamento è comune e tipico anche in alcuni felini: il fatto di ruotare su se stessi è in realtà il sintomo di una ricerca di una certezza, un atteggiamento che ha le sue radici nei comportamenti degli animali selvaggi. Infatti, girare accuratamente su se stessi (i cani lo fanno spesso con fare guardingo) implica una sorta di controllo che l’animale sta facendo sul territorio che lo ospita, un po’ per verificare che il terreno sia comodo (lo facevano gli animali selvatici per appiattire l’erba su cui si coricavano o per liberarsi dai ramoscelli, dalle pietruzze o dai detriti dell’erba) un po’ per controllare che attorno a loro non vi siano pericoli oppure animali che potrebbero ferirli o far loro del male.

L’atteggiamento ha poco senso nei nostri animali domestici, che in casa non hanno bisogno di controllare l’esistenza di un pericolo, ma è un simpatico retaggio di quando queste specie erano selvatiche e dovevano tenere tutto sotto controllo per sopravvivere.