Veterinari


Gatti: perché scegliere un British Shorthair

Gatto a pelo corto dal colore bluastro ed argenteo, è il tipico gatto inglese, di dimensioni medio-grandi, muscolatura robusta e sguardo dolce: i suoi occhi, dal colore tipico blu – per quanto sia diffuso ed accettabile anche il colore crema – sono dolci e magnetici, in grado di addolcire chiunque.

Nonostante la stazza robusta – il maschio raggiunge circa 6 chili - il British è un gatto dolcissimo, leale e fedele: queste sue caratteristiche lo rendono adatto alla vita d’appartamento e alle famiglie con bambini, con i quali ama giocare ed ai quali si affeziona particolarmente.

Tuttavia, è un gatto che ama molto l’indipendenza e chiede che vengano rispettati i suoi spazi: non è aggressivo ma sa far notare quando non è il momento giusto per giocare o per farsi accarezzare; è un gatto dallo spiccato senso della dignità e dell’indipendenza, che può passare anche ore intere in solitudine senza soffrirne in maniera eccessiva.

La sua robustezza ed il pelo corto e fitto lo rendono particolarmente adatto a chi non ha troppo tempo da dedicare alle cure ed alla toelettatura: questo tuttavia non significa che il British vada abbandonato a se stesso, ma semplicemente che, come razza, è molto più forte rispetto ad altre, ed è quindi indicato per chi non ha il tempo o la costanza di dedicare attenzioni particolari. Un’attenzione particolare, invece, la richiede la toelettatura nel periodo della muta: in questo periodo, infatti, è bene spazzolare il suo mantello per permettere che esso si rinnovi naturalmente, senza lasciare spazio a pelo morto o piccoli nodi.