Veterinari


Gatti: perché scegliere un Bengala

Il Bengala – o Bengalese – è la prima razza di gatto ottenuta mediante l’incrocio di un gatto domestico con un felino selvatico: di corporatura robusta e muscolosa e di forma allungata, questa razza presenta la caratteristica di essere un gatto selezionato in maniera molto rigorosa proprio per raggiungere criteri elevati di dolcezza, intelligenza e lealtà.

Il Bengala è infatti un gatto estremamente dolce e delicato anche nei modi: se abituato sin da piccolo, accetta molto facilmente la convivenza con altri animali e con i bambini, di cui non disdegna mai la compagnia. Si tratta, infatti, di un gatto molto vivace ed estroverso, per il quale sarebbe meglio vivere in una casa con giardino per sentirsi libero di scorrazzare in libertà e di usufruire dei suoi istinti predatori e cacciatori: non soffre tuttavia la solitudine e sa stare anche da solo, distraendosi con giochi ed attività anche da lui stesso inventate.

È un gatto che ha bisogno di correre, di giocare e di sviluppare la sua innata intelligenza: per questo motivo, non è adatto a chi impazzisce di fronte a piccoli disastri in casa, ma solo a persone che sanno rispettare ed eventualmente domare con i modi giusti la sua vivacità e la sua estrema propensione al gioco.