Veterinari


L'alimentazione ideale dei canarini

L’alimentazione dei canarini può sembrare un’incognita difficile da risolvere per tutte quelle persone che, per la prima volta, si affacciano nello splendido mondo dei volatili: in realtà, è bene sfatare il luogo comune secondo il quale i canarini si nutrono esclusivamente di semi, perché in realtà, in natura, la loro alimentazione è molto più varia di quanto non si possa immaginare.

I canarini dipendono da ciò che la natura offre loro, e pertanto la loro alimentazione, in natura, è varia a seconda della stagione che essi devono affrontare: è quindi possibile, con un po’ di conoscenze e di informazione, nutrire i nostri canarini prestando un po’ di attenzione alle variazioni climatiche ed alle sostanze nutritive di cui essi hanno bisogno negli specifici periodi dell’anno.

Se in estate la loro alimentazione ideale si avvicina più al secco che al morbido – e non bisogna mai dimenticare l’apporto di acqua, che deve essere sempre fresca e rinnovata proprio per permettere loro di rinfrescarsi e di affrontare il caldo – in inverno i canarini necessitano di un apporto maggiore di grassi e di vitamine, per affrontare meglio il freddo.

La loro alimentazione ideale consiste in tutto ciò che troverebbero in natura, negli orti e nei frutteti: semi, senecio, potentillla, radicchiello, cavolo, piantaggine, cicoria, carota, insalata, centocchio bianco, indivia, crescione, mela e pera. Nel caso in cui si decida di utilizzare questi alimenti per i propri canarini, è fondamentale lavare ed asciugare bene le verdure. Tuttavia, i grani rappresentano il nutrimento fondamentale di questi uccellini, in grado di rendere i canarini non solo più belli ma anche più sani e dinamici.