Veterinari


I canarini e l'estate, soluzioni per proteggerli dal caldo

Gli uccellini che teniamo in gabbia come animali da compagnia – canarini, cardellini, pappagallini – possono soffrire di malattie spesso non considerate o sottovalutate, che possono, alla lunga, portare anche alla morte. Per questo motivo è molto importante non solo essere consapevoli del fatto che un canarino deve ottenere la stessa attenzione e la stessa protezione che dedichiamo normalmente ad altri animali domestici, ma addirittura, dedicar loro molta più cura proprio perché è più difficile comprendere i loro malesseri e i loro disagi.

Per proteggere i canarini – o in genere, gli uccellini – dal caldo, esistono diverse alternative: è infatti importante sapere che questi animali soffrono moltissimo le variazioni di temperatura e che uno sbalzo eccessivo può essere, per loro, anche mortale. Si tratta, infatti, di animali molto delicati che necessitano di un’attenzione più accurata.

La prima soluzione consiste nel porre la gabbietta in una zona ventilata – ma naturalmente non sotto la corrente diretta – ed ombreggiata: un dato importante da sapere è che questi uccellini hanno bisogno della vitamina D, di cui possono fornirsi grazie all’esposizione solare, ma in questo caso è importante esporre al sole la gabbia solo nelle ore meno calde, e lasciare una parte della gabbia all’ombra per evitare colpi di sole.

Una ulteriore soluzione consiste nell’appendere alla gabbietta un’apposita vaschetta che permetterà al nostro canarino di rinfrescarsi costantemente ed ogni qualvolta lo desidera; inutile aggiungere, a questo proposito, che la vaschetta va sempre lavata per evitare che nell’acqua si formino alghe e batteri.