Veterinari


Cani: perché scegliere un Cane Corso

Dall’aspetto forte e resistente, il Cane Corso appartiene al gruppo dei cani molossoidi – non a caso la sua definizione discende dall’antico canis pugnax, un molosso romano – e veniva impiegato, in antichità, sia per uso personale (come cane da guardia) sia per altri impieghi, come guardia del bestiame, caccia alla selvaggina ed in alcuni casi anche come cane da combattimento.

Il Corso è un cane che oggi viene in genere impiegato per la difesa e per la guardia: il suo aspetto, infatti, non tradisce il suo impiego più diffuso. Di corporatura forte e robusta, il Corso ha uno sguardo fiero, che esprime forza e resistenza ma anche molto coraggio: è, infatti, una delle poche razze di cani adatte sia alla guardia che alla difesa, in grado di proteggere il padrone ed i membri della sua famiglia da qualunque attacco esterno.

Ciò, tuttavia, deve servire anche a sfatare un mito in merito a questa razza – ed a molte altre razze di cani da protezione – spesso identificata come l’emblema del cane cattivo e mordace: il Corso può diventare aggressivo e mostra il suo temperamento ardito sia quando viene attaccato, sia quando percepisce un pericolo per i suoi cari, ma non attaccherebbe mai senza motivo. È mordace, quindi, ma anche molto intelligente e riflessivo: è uno dei migliori cani da guardia e da difesa che esistano fino ad oggi.

 

Immagine: wikipedia