Veterinari


Cani: perché scegliere un Bracco Italiano

Al di là del normale adattamento del Bracco Italiano alla caccia – è questo uno dei motivi principali per i quali viene scelta questa razza – vivere con un cane di questa razza significa avere accanto un animale forte ed intelligente, con una notevole capacità di apprendimento.

Il suo corpo si presenta asciutto, forte e robusto, che dimostra perfettamente il suo essere vigoroso ed armonioso nello stesso tempo, con colori che variano dal bianco arancio al bianco punteggiato di marrone. Le sue capacità rendono il Bracco Italiano adatto alla caccia ma anche a normali attività di addestramento che richiedono intelligenza e propensione all’apprendimento.

Rispetto ad altri cani inglesi da caccia, il Bracco Italiano è più lento, ma anche molto più adatto a stare in diversi territori e in diverse zone. La sua infinita intelligenza, poi, è una marcia in più perché permette di addestrare facilmente un esemplare di questa razza, che è al contempo obbediente, forte ed equilibrata. Il Bracco Italiano fa parte delle razze di cani da ferma, molto popolare soprattutto nell’epoca rinascimentale, un po’ meno nel diciannovesimo secolo: era il cane più apprezzato dai nobili di tutta Europa, non a caso, infatti, fu la razza preferita dai Gonzaga e dai Medici, che sfruttavano la sua abilità nella caccia per procurarsi la selvaggina.

 

Immagine: wikipedia