Veterinari


Snack per cani e gatti: nuocciono alla loro salute?

Gli snack rappresentano per i nostri amici animali un cibo altamente prelibato, al quale non rinuncerebbero per nulla al mondo, ma certo non esattamente salutare e benefico; se dovessimo fare un paragone, potremmo pensare ad esempio alle tanto amate caramelle, apprezzatissime dai nostri bambini ma, naturalmente, anche nocive per la loro salute.

Gli snack per i nostri animali possono essere positivi per premiare un comportamento corretto durante il gioco o nella fase dell’apprendimento e dell’addestramento, ma non sempre sono consigliati e, soprattutto, se dati in grosse quantità non sono salutari perché molti di essi contengono elementi come additivi e conservanti, non propriamente indicati per una sana e corretta alimentazione dell’animale.

Cosa succederebbe ad un bambino se tutti i giorni ingurgitasse chili di caramelle? E cosa accadrebbe se il nostro cibo quotidiano fosse a base di patatine fritte, ketchup e maionese? Il paragone è molto semplice e vale quindi la pena di pensarci su; come sempre, la verità sta nel mezzo e se da un lato è scorretto abituare il nostro fedele amico ad un’alimentazione a base di snack, dall’altro lato si può ovviare al problema legato al possibile danno di questi snack acquistando prodotti di alta qualità e soprattutto prodotti controllati rigorosamente, magari affidandosi al proprio veterinario di fiducia.

Perché non si può negare al proprio cane un gustosissimo premio per aver imparato un nuovo comportamento corretto, così come non si può negare ad un bambino una caramella dopo un bel voto a scuola!