Veterinari


Caldo eccessivo: come proteggere i nostri animali

Che il caldo metta spesso al tappeto i nostri amati animali domestici non è una novità: molto spesso cane e gatto risentono dell’eccessivo calore e questo li porta ad essere naturalmente più stanchi, svogliati e privi di energie. Contro il caldo poco si può fare – a meno che non abbiate un condizionatore, e in quel caso c’è da stare attenti agli sbalzi di temperatura, oppure un ventilatore – ma con qualche piccola accortezza si può rendere più semplice la giornata afosa di Micio e Fido.

Prima di tutto – e questo vale soprattutto per i cani – è bene non portare i nostri animali a spasso nelle ore troppo calde: meglio limitarsi alla passeggiata mattutina e a quella serale o nel tardo pomeriggio, onde evitare che il cane possa beccarsi qualche insolazione. Tenere sempre a portata di zampa ciotole di acqua fresca è anche molto importante: per questo motivo è bene cambiare spesso l’acqua, poiché con il caldo si riscalda facilmente e l’animale non trarrà alcun giovamento bevendola. La casa andrebbe areata soprattutto nelle ore meno calde, quindi di mattina e in tarda serata: questa accortezza è valida anche per noi umani, perché rinfrescando la casa e avendo ben cura di abbassare le tapparelle nelle ore calde si riesce a mantenere più facilmente una temperatura ottimale.

Occhio al cibo: proprio per via del caldo, gli animali potrebbero avere meno fame e quindi è bene prestare attenzione soprattutto al cibo umido, che se non consumato immediatamente rischia di deteriorarsi e ossidarsi. Bene quindi ridurre la quantità a disposizione, magari dilazionando le razioni per permettere al nostro amico a quattro zampe di mangiare cibo sempre fresco e non ossidato.