Veterinari


Acquario e manutenzione

Chi possiede un acquario sa molto bene quanto sia importante la sua manutenzione: non solo per quanto riguarda il funzionamento del motore in sé, ma anche e soprattutto per quanto concerne la salute dei pesci che ci vivono. Una scorretta o inesistente manutenzione dell’acquario, infatti, rischia di essere fatale sia per l’acquario stesso – il cui motore può deteriorarsi – sia per i pesci che vi albergano, i quali potrebbero venire avvelenati da sostanze come microbi o batteri.

Per una corretta manutenzione dell’acquario, infatti, si dovrebbe tenere sotto controllo prima di tutto l’acqua che vi è all’interno: non solo si dovrebbe tenere sotto controllo la temperatura affinché mantenga il suo livello ottimale, ma ogni tre quattro settimane si dovrebbe anche effettuare un cambio dell’acqua di circa il 20 o 30%. Questo va fatto soprattutto per evitare che si creino condizioni non idonee alla vita nell'acquario, rischiando così di avvelenare pesci, piante e microorganismi che vi abitano.

Un altro tipo di manutenzione da tenere in conto è invece la pulizia del filtro: soprattutto la parte legata alla filtrazione meccanica andrebbe lavata e sostituita a cadenza regolare, mentre per quanto riguarda la parte legata alla filtrazione, essa va lavata nella stessa acqua dell’acquario, in maniera che i batteri tornino nel filtro stesso. Pulizia dei vetri e del fondo andrebbe fatta regolarmente: la prima con un raschietto, la seconda con un sifone, al fine di eliminare eventuali sedimenti che si possono depositare sul fondo.