Veterinari


I parassiti nei cani

I parassiti intestinali rappresentano per gli animali un problema che, se non curato, può portare a malattie più gravi e sicuramente dolorose: per questo motivo, l’animale da compagnia dovrebbe essere sempre tenuto sotto controllo, con ordinari esami delle feci e attenzione ai sintomi più comuni che possono rivelare la presenza di parassiti intestinali.

I parassiti più comuni nel cane sono ascaridi e tenia, ma naturalmente la famiglia dei parassiti non si ferma qui, e tra essi possiamo ancora menzionare i tricocefali, gli strongili, i coccidi, la giardia, e molti altri ancora. I sintomi che possono dare sono abbastanza simili, ed è bene sapere che questi parassiti possono colpire anche i gatti, per i quali i sintomi presentati sono simili a quelli dei cani, con possibilità di contagio tra gatto e gatto, tra cane e cane, ed anche tra cane e gatto.

I sintomi più comuni sono la diarrea continuata – ovvero, diarrea che si ripete per più di due giorni, con feci spesso poco formate e molli – ed il vomito: l’inappetenza è naturalmente un sintomo consequenziale, perché il cane tenderà a non voler mangiare a causa della sua situazione e talvolta anche a causa di una ostruzione intestinale.

Talvolta, infatti, la diarrea lascia spazio a blocchi intestinali per i quali il cane non riesce ad evacuare: se si presentano questi sintomi in genere non c’è da preoccuparsi, ma se questi sintomi si presentano tutti insieme e per più giorni, allora è sicuramente il caso di portare il cane dal veterinario che attraverso specifici esami saprà individuare il tipo di parassita e la cura per debellarlo.