Veterinari


Premi e punizioni per il corretto allevamento del cucciolo

Quando un cucciolo entra in famiglia, la prima cosa a cui bisogna pensare è come farlo stare sereno e tranquillo: si acquistano giochini, del cibo adatto alla sua età, cucce, copertine, snack, e tutto ciò che occorre per farlo sentire a suo agio, mentre le coccole per lui non mancano mai.

Attenzione, però: un animale che sin da piccolo viene educato a dei corretti comportamenti con l’essere umano sarà sicuramente un animale che, da adulto, saprà autocontrollarsi e saprà gestire al meglio il suo rapporto con l’uomo, con i suoi simili, e con l’ambiente che lo circonda.

Pertanto, la prima cosa da fare quando un cucciolo entra in famiglia, è assolutamente quella di insegnargli alcune regole importanti, prima tra tutte quella di sporcare nel posto giusto, secondo alcuni orari precisi (questo vale naturalmente per il cane, non per il gatto, che ha una sua lettiera a disposizione). Tra le altre regole, quella di saper dosare il suo entusiasmo nei confronti dell’uomo: molte volte infatti capita di incontrare per strada cani che dimostrano in maniera apparentemente aggressiva il loro entusiasmo e la loro felicità, che saltano “addosso” alle persone, con il rischio di far cadere il malcapitato di turno.

Per insegnare al cane queste ed altre regole valgono due presupposti precisi, che sono rappresentati dai premi e dalle punizioni: quando il cane “capisce” la regola che gli viene impartita, si offre una piccola ricompensa – generalmente del cibo, qualcosa di “appetibile” che gli ricordi il “rinforzo positivo” –, mentre quando l’animale persevera nell’errore, non si da il premio. Le punizioni non sono accettate da tutte le scuole di pensiero: lungi dal pensare tuttavia che una punizione consista nel picchiare l’animale, un modo per far capire l’errore è quello di rimproverarlo con tono forte e deciso; ma in realtà, sempre più educatori preferiscono il rinforzo positivo al rimprovero. Grazie ad esso, infatti, l’animale sarà molto più propenso ad imparare il corretto comportamento.