Veterinari


Come fare il bagno al cane

Fare il bagno ad un cane è generalmente molto più semplice che lavare un gatto: questo perché i cani, di solito, sopportano l’acqua molto di più e si spaventano tendenzialmente di meno. Tuttavia, questa non è una regola ed è quindi molto importante educare il cane sin da cucciolo onde evitare che, una volta cresciuto, viva il “bagnetto” come un vero e proprio trauma.

Molte persone credono che sia più corretto portare il cane dal toelettatore, pensando che in questo modo viva “il bagno” in maniera meno difficile o traumatica, ma in realtà, specialmente per alcuni animali tendenzialmente timidi, può essere invece una cattiva idea mettere il cane nelle mani di un “estraneo”: il cane potrebbe vedere questa azione come una punizione nei suoi confronti, quindi molto meglio – a parte casi specifici o particolari – imparare a lavarlo da noi.

Prima di tutto, bisogna preparare l’occorrente per il lavaggio: shampoo – ne esistono di specifici a seconda del tipo di pelo del cane e del colore del manto -, uno o due asciugamani per tamponare l’eccesso di acqua sul pelo, e naturalmente il phon, per asciugare l’umidità sul manto. Spazzole o pettini, prodotti specifici magari consigliati dal veterinario, completeranno l’opera e renderanno il pelo del cane davvero lucido e profumato.

A questo punto, non vi resta che riempire la vasca di acqua tiepida – anche se in taluni casi è meglio lavare l’animale direttamente con il getto della doccia, ed insaponare il cane: questa operazione può risultare un po’ delicata, sia perché l’animale potrebbe cercare di divincolarsi, sia perché si potrebbe rischiare di insaponare involontariamente parti delicate come occhi ed orecchie. Quindi, occorre prestare la massima attenzione: a questo punto, risciacquare abbondantemente e procedere al seconda shampoo se necessario.

Una volta terminato il lavaggio, occorre asciugare il cane prima tamponando delicatamente con l’aiuto di un asciugamano, e poi tenendo il phon ad una distanza di 20 centimetri circa: terminata questa operazione, si possono pulire le orecchie e gli occhi con l’aiuto di un batuffolo di cotone imbevuto e prodotti specifici, e procedere infine alla spazzolatura del pelo.